fbpx

Una guida pratica al lancio di una nuova attivita’ di e-commerce

Il processo di avvio di un’attività di e-commerce è pragmatico, non teorico. Non esiste una formula unica e implica fare molte cose contemporaneamente.

Ecco un’analogia.

Immagina di guidare un’auto sportiva lungo una strada tortuosa. Mentre acceleri, il tuo piede sinistro preme la frizione e la tua mano destra sposta il cambio manuale. Il tuo piede destro gestisce l’acceleratore e il freno mentre ti muovi dentro e fuori da ogni curva. Nel frattempo, la tua mano sinistra è sul volante, seguendo i contorni della strada. I tuoi occhi si concentrano su ciò che ti aspetta, aiutandoti ad anticipare la tua prossima mossa.

Così è con il lancio di una società di e-commerce.

Idee vs. formule

pile of brown boxes beside purple wooden wall


Se cerchi su Google “come avviare un’attività di e-commerce”, troverai molte guide che descrivono un processo semplice, popolato da semplici passaggi come “scegli un prodotto”, “scegli un nome di dominio”, “ottieni un logo”, e “apri il tuo negozio utilizzando la nostra piattaforma, software o strumento”.

Queste guide non sono necessariamente sbagliate, ma potrebbero non essere pratiche. In teoria, devi scegliere un prodotto, ma in pratica non va bene qualsiasi prodotto. Il drop shipping di un articolo a bassa richiesta che hai trovato su AliExpress è “scegliere un prodotto”, ma probabilmente pochi consumatori lo acquisteranno.

Alla fine di questa guida, troverai un elenco di controllo delle attività per avviare un’attività di e-commerce. Ma prima, parlerò di come creare un’attività di e-commerce di successo. Ogni sezione può ispirarti a intraprendere ulteriori azioni, come leggere un articolo, studiare un libro o esaminare uno strumento. Le sezioni non sono passi da fare in ordine ma piuttosto concetti da considerare. Sono:

  • Risolvere un problema
  • Organizzare il finanziamento
  • Sviluppa un piano
  • Prodotti di origine
  • Vendi beni digitali
  • Elenco di controllo delle attività
  • Agire
  • Ulteriori letture

Il 2023 potrebbe non sembrare un ottimo momento per avviare un’attività di e-commerce. Molti nel settore sono preoccupati per una recessione incombente. L’invasione russa dell’Ucraina ha avuto un impatto sui prezzi dell’energia. L’inflazione e l’aumento dei tassi di interesse gravano sui portafogli dei consumatori.

Indipendentemente da ciò, tutti abbiamo bisogno di acquistare prodotti. Ma ora, forse più che negli ultimi anni, la tua attività di e-commerce ha bisogno di un prodotto che risolva un problema.

La tua azienda di e-commerce può identificare e mirare a clienti non serviti dalla concorrenza. La tua azienda può portare sul mercato prodotti innovativi che offrono un valore unico. In questo modo, il tuo futuro negozio di e-commerce può creare nuova domanda e acquisire quote di mercato significative, piuttosto che cercare di acquisire quote di mercato dai concorrenti.

Considera Uber, la società di software di condivisione di corse. Il successo di Uber non deriva dall’essere un taxi o un servizio di limousine. Il suo successo deriva da uno strumento software che collega conducenti e motociclisti gestendo in modo sicuro il processo di pagamento.

Prima di Uber, potresti trovarti sul retro di un taxi all’aeroporto, in attesa che l’autista esegua la tua carta di pagamento proprio lì in macchina. Come motociclista, speravi che questo guidatore sconosciuto non scremasse il numero della tua carta per un uso successivo. Al contrario, l’autista non sa se la tua carta è stata rubata.

Il lancio del tuo e-commerce non deve essere così drammatico. Ma devi offrire qualcosa che aiuti i consumatori a risolvere un problema o soddisfare un’esigenza.

Organizzare il finanziamento
È possibile pagare circa $ 39 al mese per una piattaforma di e-commerce e $ 29 o meno al mese per un servizio di drop shipping come Oberlo o Spocket. Quindi potresti avviare la tua attività di e-commerce per qualcosa come $ 68.

Alcuni ragazzi spendono di più per le bancarelle di limonate e hanno maggiori probabilità di realizzare un profitto.

Ci vorrà più del costo della cena per avviare la tua attività di e-commerce. La quantità di denaro di cui hai bisogno varia in base ai dettagli della tua azienda pianificata. Ma nella mia esperienza, ti serviranno tra $ 5.000 e $ 50.000 o più.

Le spese di avvio

Ti consiglio di stimare le spese di avvio, che potrebbero includere:

  • Spazio ufficio,
  • Attrezzature e forniture,
  • Comunicazioni,
  • Utilità,
  • Licenze e permessi,
  • Assicurazione,
  • Avvocato e commercialista,
  • Inventario,
  • Salari dei dipendenti,
  • Pagamenti agli appaltatori,
  • Pubblicità e Marketing,
  • Ricerca di mercato,
  • Sviluppo del sito web.

e quelle dell’e-commerce


A questo, una startup di e-commerce potrebbe aggiungere i costi di:

  • Inventario,
  • Imballaggi
  • Servizi di evasione ordini e magazzinaggio,
  • Resi
  • Software


Prima del lancio, ricerca ciascuna di queste spese. Stima sia le spese una tantum che quelle ricorrenti. Avrai bisogno di abbastanza soldi per pagare almeno alcuni mesi.

EnglishItalian